Disturbi d’ ansia

Disturbo d'ansia: sintomi e trattamento

Il disturbo d'ansia rappresenta oggigiorno uno dei principali motivi per cui le persone richiedono una consulenza psicologica. Nella vita di tutti i giorni sperimentiamo spesso tale emozione. Ad esempio proviamo ansia alla vigilia di un esame universitario o di un colloquio di lavoro, o quando dobbiamo tenere un discorso davanti ad un pubblico oppure quando dobbiamo conoscere una persona nuova. L’ansia rappresenta un’emozione di base la cui funzione evolutiva è di garantire la sopravvivenza attraverso l’attivazione dell’organismo nelle situazioni in cui viene percepito un pericolo. Normalmente l’ansia legata ad una situazione tende a diminuire con il passare del tempo e subito dopo la cessazione dell’evento che l’ha attivata. Tuttavia se ciò non avviene ci troviamo di fronte ad un disturbo d’ansia. Quando lo stato di allarme e paura è sproporzionato rispetto ai “reali pericoli” o in assenza di pericoli, siamo di fronte ad un disturbo d’ansia, in quanto viene meno la sua funzione adattiva.

 

L’ansia è come una sedia a dondolo: sei sempre in movimento, ma non avanzi di un passo.
(Jodi Picoult)

Sintomatologia ansiosa

I sintomi tipici che accompagnano i disturbi d'ansia sono: palpitazioni, tachicardia, sensazione di soffocamento, sensazione di asfissia, tremori, aumento della sudorazione,  fastidio o dolore al petto, sensazione di vertigine, di svenimento, sensazione di "testa leggera", brividi o vampate di calore, nausea o dolori addominali, parestesie (sensazione di torpore o formicolio), sensazione di irrealtà (derealizzazione) o di depersonalizzazione (sensazione di distacco da se stessi), paura di perdere il controllo o di impazzire, paura di morire.

Tale sintomatologia è di maggiore gravità nel disturbo di panico.

Cura e trattamento dei disturbi d'ansia

La richiesta di una terapia per una problematica di ansia, solitamente, giunge dopo vari episodi in cui la persona ha sperimentato la tipica sintomatologia ansiosa e dopo che ha cercato, attraverso strategie di "evitamento" di risolvere in autonomia la problematica. Tuttavia per poter risolvere in modo efficace il disturbo d'ansia è necessario un lavoro psicoterapico che consenta una lettura dinamica dell'insorgenza del sintomo e del significato che esso ricopre nella vita della persona. Inoltre il lavoro clinico è finalizzato all'acquisizione di strategie adattive e funzionali nella gestione delle situazioni ansiogene. In casi particolari può essere utile affiancare al terapeutico un supporto farmacologico.

La classificazione dei disturbi d'ansia secondo il DSM 5.

Il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali ( DSM 5) prevede i seguenti disturbi di ansia:

  • Disturbo d'ansia da separazione.
  • Mutismo elettivo.
  • Fobia specifica.
  • Disturbo d’ansia sociale (Fobia sociale).
  • Disturbo di Panico.
  • Agorafobia.
  • Disturbo d’Ansia Generalizzata.
  • Disturbo d'ansia indotto da sostanza/farmaco.
  • Disturbo d'ansia dovuto ad Altre Condizioni Mediche.
  • Altro Disturbo d'ansia specifico.
  • Disturbo d'ansia non altrimenti specificato.

 

E' possibile trovare ulteriori informazioni ai seguenti link:

https://lucianasarra.it/terapia-individuale-firenze/

https://lucianasarra.it/2017/03/03/non-abbassare-mai-la-guardia-quando-la-difesa-diventa-il-nostro-avversario-piu-grande/

https://www.repubblica.it/tecnologia/social-network/2017/05/19/news/instagram_fa_male_ansia_depressione_e_fumo_e_il_social_network_peggiore_fra_i_5_piu_usati-165829519/?fbclid=IwAR3KYwV5moGnq2jSWYbGSHS543gFZtx6Ek0Ql6Yo-W_h2tq6_FJjYYD0X-k

DOMANDE FREQUENTI

Chi è lo psicologo e cosa fa?Chi è lo Psicoterapeuta e cosa fa?Che differenza c’è tra Psicologo, Psicoterapeuta e Psichiatra?TUTTE LE FAQ
Lo psicologo è un professionista della salute che:

  • ha conseguito una laurea quinquennale in psicologia
  • ha svolto un tirocinio formativo della durata di un anno
  • ha sostenuto e superato l’esame di stato
  • è iscritto all’Ordine degli Psicologi.

“La professione dello psicologo comprende l’uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione, riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito” ( Art.1-Legge 56/89)

Lo psicoterapeuta è un professionista, laureato in psicologia o in medicina, iscritto al relativo ordine professionale, che ha frequentato un corso di specializzazione in psicoterapia riconosciuto dallo M.I.U.R e della durata di almeno 4 anni.
Lo psicologo può fare consulenze psicologiche e effettuare diagnosi psicologiche tramite la somministrazione di test ma non può svolgere una psicoterapia.

La psicoterapia, che è di competenza esclusiva dello psicoterapeuta, è un “dispositivo di cura” il cui obiettivo è di promuovere il benessere delle persone, utilizzando come strumenti la parola, l’ascolto e la relazione fra paziente e psicoterapeuta.

Né lo psicologo né lo psicoterapeuta possono somministrare farmaci.

Lo psichiatra è un laureato in Medicina che si è specializzato in Psichiatria e si occupa dei disturbi psichici attraverso l’utilizzo della terapia farmacologica. Può svolgere attività psicoterapica solo se ha conseguito la Specializzazione in Psicoterapia.

Per leggere tutte le FAQ clicca qui.

Hai bisogno di maggiori informazioni o di una consulenza sui disturbi d' ansia?

Contattami subito! Ti risponderò entro 24 ore lavorative.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi