Approccio Sistemico Relazionale

Approccio Sistemico Relazionale

Che cosa è l’approccio sistemico - familiare?

Caratteristica distintiva dell’approccio sistemico- familiare è il considerare il malessere individuale non come espressione di un problema/sintomo insito nella persona, ma come risultato di una disfunzionalità all’interno delle relazioni interpersonali, dei sistemi a cui l’individuo appartiene. (familiari, di coppia, lavorative, sociali). In quest’ottica la famiglia viene considerata “un sistema” ossia un’unità organizzata secondo specifiche regole, ruoli e funzioni che ne determinano gli scambi comunicativi al suo interno e verso l’esterno. Essendo un sistema “vivente” è in continua evoluzione e il cambiamento di uno dei suoi membri influenzerà inevitabilmente l’intero sistema.

Quando una famiglia entra in crisi…

La famiglia incontra naturalmente nel corso degli anni eventi che possono metterla in crisi, andando ad influire sul benessere individuale, familiare e di coppia. Di tali eventi alcuni possono essere definiti “normativi” ossia sono eventi prevedibili, come può esserlo il matrimonio, la nascita di un figlio, l’uscita del giovane adulto dalla famiglia, l’invecchiamento dei coniugi; altri invece possono essere definiti “paranormativi”. Si tratta di eventi non attesi e difficilmente prevedibili quali ad esempio la separazione e il divorzio, la perdita del lavoro, la disabilità e/o la malattia di un membro della famiglia, una morte improvvisa. Se la famiglia non riesce a riorganizzarsi, trovando nuovi equilibri adattivi, potrà andare incontro al rischio di sviluppare una grave crisi familiare con il pericolo della rottura dei legami.

L’importanza delle radici

All’interno dell’approccio sistemico familiare grande importanza viene riconosciuta alle radici familiari, al racconto che inizia dalle generazioni passate le attraversa e arriva fino ai giorni nostri.

Un’altra caratteristica tipica dell’approccio sistemico familiare è infatti l’importanza riconosciuta al “trigenerazionale”. Per poter capire come un comportamento o un sintomo si sia generato e rafforzato all’ interno della famiglia attuale è necessario andare a guardare ai “piani superiori” ossia andare a cercare nelle due generazioni precedenti cosa non è stato adeguatamente risolto.

"Chi non conosce la sua storia è condannata a ripeterla"
G Santayana

Quando richiedere una terapia?
  • Difficoltà personali, problemi di coppia o familiari.
  • Comportamenti del bambino /o adolescente che preoccupano la famiglia.
  • Comportamenti problematici di un membro all’ interno della coppia/famiglia.
  • Difficoltà di uno dei due coniugi che iniziano con il matrimonio o con l’arrivo di un figlio o quando i figli si svincolano dai genitori.

di relazioni ci si ammala, di relazioni si guarisce

In questo video il Prof. Rodolfo De Bernart spiega quali sono le peculiarità dell’approccio sistemico familiare e il modo di lavorare dei terapeuti sistemici.
 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi